Una campagna da premio…

Io adoro i film, e tu?

Da qualche anno mi sto appassionando anche ai corti, si perché con i cortometraggi vengono rappresentati con uno stile sempre particolare tantissime tipologie cinematografiche ricordandomi la prima era del cinema.

Il corto di cui ti voglio parlare si chiama “Spira(g)li” la storia di una ragazza Silvia, ad una festa spaesata e a disagio, che non riesce ad interagire con nessuno, ma in realtà avrà molto da dire, ovviamente non voglio spoileraltelo quindi ti consiglio di guardarlo!

Il corto, cerca di raccontare la festa della vita, fatta di paure e di rassicurazioni, vissuta con lo sguardo di una ragazza schiva e silenziosa.

È un cortometraggio sul riconoscimento dei limiti della parola, un invito a danzare con i paradossi della vita piuttosto che indagarli. Parola e silenzio, calcolo e imprevedibilità, certezza e nulla, non sono istanze in conflitto tra loro ma compagni indistinguibili di un gioco sempre in corso. Spira(g)li è un corto sull’amore della vita.

Spiega il giovane autore e regista Marcello Di Trocchi, che con la sua troupe ha lavorato sodo per realizzare questa opera.

Essendo però una produzione indipendente i giovani artisti hanno dovuto chiedere un aiuto.
Si sono rivolti così al crowdfunding, attraverso la piattaforma internazionale Kickstarter e organizzando anche una cena di raccolta fondi a Trastevere.

La campagna si è rilevata un successo, vista la mia passione per questo tipo di cinema non ho potuto non aiutare questi ragazzi, che chiedevano €2,000 per la realizzazione del loro progetto .
Ho contribuito anche io insieme ad altre 20 persone abbiamo raccolto €2,020.

Come ti dicevo la campagna è andata benissimo, ma non quanto il corto che ne è nato!

Infatti ha vinto addirittura due premi al MEDff, il Mediterrean Film Festival.
Uno per miglior fotografia e uno vinto dalla protagonista Silvia del Mese come miglior attrice.

Non ti nego che quando ho sentito la notizia mi sono emozionato, ero davvero soddisfatto di aver creduto in questi ragazzi e non ti nego che continuerò a sostenere tantissimi progetti cinematografici chissà magari Il prossimo vincerà un Oscar.  🙂

#falloconlafolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *