Due chiacchiere con “Berg”- L’orologio che ha raggiunto il “Goal” dopo soli 38 minuti –

Agli inizi di marzo abbiamo avuto l’onore di intervistare attraverso una videoconferenza il creatore di BERG, il giovane talento norvegese Paal Friele Grung.

Per chi non lo conoscesse BERG è un marchio che produce orologi, ma non semplici accessori da polso i quali possono avere funzioni diverse o massima resistenza, la sua innovazione, la sua idea geniale è stata quella di creare sì un orologio resistente e funzionale ma utilizzando come cinturino la pelle di salmone, simbolo inequivocabile della sua madre patria.

Le domande da fargli erano molte e parlando con lui siamo riusciti a sminuzzare i dettagli della sua idea, che è fonte di ispirazione per noi e per il mondo del CROWDFUNDING.

Paal mise la sua idea su una piattaforma di crowdfunding, Kickstarter, aspettandosi di poter raggiungere il suo obiettivo di NOK 150,000(circa 16000 €) in 2 ore, quando a gran sorpresa raggiunse il “goal” in 38 minuti non fu una soddisfazione solo per lui, fu anche un lampo di speranza per tutte quelle persone che grazie al loro grande lavoro e entusiasmo vogliono far conoscere al mondo le loro idee e le loro innovazioni… Qui di seguito riporteremo i passi salienti dell’intervista, tenetevi forte e leggete attentamente perché ci sono innumerevoli consigli su come farcela .


ICF- Ciao Paal, è un piacere essere qui con te, parliamo un po’ di come è iniziato tutto…come è nata la tua idea, un’idea complessa molto studiata in ogni dettaglio, insomma raccontaci.
P- Mi state chiedendo la storia?! (Paal sorride) Nel maggio del 2015 stavo già pensando agli orologi, mi piacciono da sempre, ma stavo lavorando per un’altra compagnia e non avevo il tempo purtroppo di pensare a un altro progetto. Ma nel luglio del 2016 ho lasciato il mio lavoro per seguire la mia idea. Ho iniziato quindi a cercare fabbriche che lavorassero la pelle di salmone per il cinturino, ne trovai una in Estonia, ma non mi sembrava molto professionale. Dopo alcune ricerche un’azienda in Islanda, che aveva molti feedback positivi, mi sembrò la soluzione migliore.

ICF- Fantastico, ma come mai hai proprio scelto la pelle di salmone per il cinturino del tuo orologio?
P- Ho pensato fosse un materiale innovativo, unico nel suo genere insomma mai visto prima, volevo portare qualcosa di nuovo nel mercato. La pelle di salmone ha differenti utilizzi e soprattutto, utile nel mio caso, puoi colorarla come vuoi. Per di più quando ebbi l’idea andai da mia nonna e lei stessa mi disse che nella seconda guerra mondiale la pelle di salmone veniva usata per fare le scarpe. Quando feci il cinturino per la prima volta tutte le persone che lo toccavano lo annusavano per sentire se aveva un cattivo odore (ride) ma no non puzza (sorride di nuovo).

ICF- Paal dicci, hai formato un team dopo aver avuto questa idea?
P- (Paal sorride) No sono solo io, ma ho avuto un grande aiuto da alcuni miei amici. Un mio amico ha disegnato le montagne che si trovano incise nel retro della cassa dell’orologio, un altro mio amico ha creato il mio logo dopo avergli detto semplicemente come l’avevo immaginato, un altro si è occupato di fare le foto del prodotto. Mia cugina inoltre ha diretto il mio video, e un altro ragazzo l’ha filmato, sono molto contento del risultato.

ICF- A proposito del video, ho visto che è concentrato su Bergen, città costiera in Norvegia. Quanto il progetto dell’orologio è collegato a questo posto, ai suoi paesaggi?
P- Bergen è fonte di ispirazione per il mio progetto, la natura, i fiordi, cose che mi hanno colpito e che sono per l’appunto incise nella cassa del mio orologio.

ICF- Perfetto, notiamo che c’è una grande connessione tra la città di Bergen e il marchio Berg. Ma adesso dicci, come ti sei sentito dopo hai raggiunto il tuo obiettivo in soli 38 minuti?
P- E’ stato pazzesco, c’è un video sul mio Facebook che lo documenta. E’ stata adrenalina ed energia pura.

ICF- Dai Paal a noi puoi dirlo, te lo aspettavi?
P- Sinceramente mi aspettavo di raggiungere il goal in 2 ore. Tutti mi dicevano di non puntare così in alto, che avevo aspettative troppo elevate e sarei potuto rimanerne deluso. Poi quando ho raggiunto l’obiettivo sulla piattaforma in soli 38 minuti le stesse persone mi han solo detto: OH! OK! (Paal ride).

ICF- Ok Paal, ancora complimenti. Ora dobbiamo farti una domanda da mentore, se dovessi dare un consiglio a chi come te ha un’idea e vuole iniziare una campagna, cosa gli diresti?
P- Lavorare molto prima, pubblicizzarsi e usare una strategia per i social media. Il prodotto è necessario che sia qualcosa che le persone vogliono, cool e unico. Non puoi lanciare un prodotto su Kickstarter o su qualsiasi altra piattaforma e aspettarti che prenda piede se prima non hai fatto un duro lavoro. Qualcuno ha detto che l’1 per cento è l’idea, il resto è solo fare.

ICF- Grandioso Paal…se dovessi dire 5 segreti per riuscire nella propria campagna quali sarebbero?
P- 5 segreti, allora… Fare tanti video, lavorare arduamente, avere un grandioso prodotto, avere grandi componenti e una fantastica storia. Insomma Kickstarter è come una grande community, vogliono sentire una storia, comprano una storia.

ICF- Paal, ci stiamo chiedendo, prima della campagna come comunicavi la tua storia?
P- É stato un crescendo, partendo dalla mia città di origine, dove era più facile far conoscere il mio prodotto, apparendo piano piano in giornali ed articoli, iniziando così a diventare più visibile.

ICF- Quindi una grande parte dei backers che ti danno fondi sono norvegesi?P– Molti sì, ma anche se in minor parte arrivano anche dall’Australia, America, Inghilterra e Svezia.

ICF- Perfetto Paal, ultima domanda, come definisci te stesso? Designer, imprenditore, ingegnere?
P- Io credo di essere un gran lavoratore e di riuscire a comprendere i segni che mostra il mercato, ho studiato a New York economia e devo dire che ho imparato qualche cosina (Paal ride compiaciuto)

Abbiamo lasciato Paal ringraziandolo per il tempo che ci ha dedicato e soprattutto per gli spunti che ci ha dato, raccontandoci la sua idea e soprattutto per averci dato dei consigli utili su come creare una campagna di successo. Siamo davvero contenti di dirvi che Paal ha da poco concluso la sua campagna raccogliendo più di cinque volte quello che aveva richiesto attraverso 397 backers.

Vi invito a visitare il sito www.bergwatches.com per conoscere da vicino la realtà di Paal Friele Grung.

E allora, adesso che l’intervista è finita prendiamo esempio da Paal, rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo duramente per raggiungere il nostro obiettivo!


English version

At the beginning of March we had the honor to interview the young and talented Paal Friele Grung, founder of BERG.

Berg is a fashion watch brand inspired by Bergen, a city in the west coast of Norway.
This watch that he created is unique and genial because the straps are made with salmon leather.
We had so many questions for him, but the most important were about Crowdfunding. Paal decided to show his project on Kickstarter, hoping to join his goal in 2 hours… but when he reached the purpose in only 38 minutes it was a pleasure not just for him, but also for all the people that are working very hard and want to appear in the Crowdfunding world. You will find hereafter the details of the interview… You have to be concentrate because there are so many advices about how to create a successful campaign.

ICF- Goodmorning Paal, it’s a pleasure to meet you, let’s start from the beginning… how your idea was born?
P- Are you asking me about the story? ( he smiles) In May of 2015 I was already thinking about watches, I always liked them, but I was working for another company and I didn’t have the time to think about another project.
In July of 2016 I quit my job and then I started looking at salmon leather’s factories, I founded one in Esthonia but it didn’t seem very professional. After some researches I found a factory in Iceland that had many positive feedback. It seemed the better decision to me.

ICF- Amazing history, but why did you choose salmon leather for your straps?
P-
I thought that was a very innovative, unique, never seen before material. I wanted to bring something never seen before. Salmon leather can be used and colored in different ways. When I created the straps so many people started to touch it and smell it because they thought that he could stink ( he smiles) but no it doesn’t stink (he smiles again).

ICF- Paal, have you created a team after having this idea?
P- (he smiles) No it’s just me, I am alone, but I had a lot of help from friends of mine.
One of my friend designed the sketch of the mountains on the back of the case of the watch, another friend created the logo, I’ve just told him how I visioned it, another one took the photos.
My cousin directed the video of the campaign, and another guy filmed it and I’m very happy for the result.

ICF- Speaking about the video, I saw that is focused on Bergen, your hometown. How much this project is connected with this place, his landscapes?
P- Bergen is an inspiration for my project, the nature, the fjords, things that you can find in the back of my watch case.

ICF-  But now let’s talk about your “goal”, How did you feel after realizing that you reach your purpose in only 38 minutes?
P- There’s a video on my Facebook that shows the moment! I felt energy and adrenaline. I was very excited.

ICF- Ok Paal, congratulations again. Now we want to ask you, if you had to give an advertise to someone who would like to start a campaign what would you say?
P-  Do a lot of work and a good social media strategy. The product has to be something that people want, COOL and UNIQUE. You can’t expect to launch a product on kickstarter and see that takes off if you don’t work before.

ICF- Amazing Paal, if you have to tell 5 secrets to someone that is doing a campaign, what would you say?
P- 5 secrets… I think he should do a lot of videos, he has to work very hard, he has to have great product shots and of course a great product and above all a good story. Kickstater is like a community, they want to hear a story, they want to buy a story not only a product.

ICF- Paal, we want to ask you something… How did you communicate your story before the launch of your campaign ?
P- It was a crescendo: everything started in my hometown, where was easier showing my product and become more visible.

ICF- So are you telling us that a big part of bakers that are giving you founds are from Norway?
P- It depends, a big part yes, but also if in a minority part my backers are from Australia, USA, UK and Sweden.

ICF- Brilliant answers Paal… Now we want to ask you the last question, How do you define yourself? Designer, entrepreneur or engineer?
P- I think that my best skills are that I am a hard worker and that I am able to understand how social media marketing works. I studied Business in New York and I learned some stuff there (he smiles)

We left Paal and we said Thank You to him for the time that he dedicated to our cause and for the starting points that he gave to us.

We are thankful for the useful advices that he told us about how to create a successful campaign.

Visit Berg’s web site: www.bergwatches.com

And now that the interview it’s over let’s start to do like Paal: Work hard and join your purpose!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *