Due chiacchiere con l’artista Marco Mazzoni

Abbiamo incontrato, Marco Mazzoni il celebre disegnatore milanese che da anni incanta il web con le sue creazioni.
Marco ha deciso di realizzare un libro illustrato che racconta la storia di una bambina e del suo cane: “Mirta and her pawsome friend” 

Così per finanziare questo progetto si è rivolto al crowdfunding, tramite la piattaforma Kickstarter ha lanciato il suo progetto fissandosi un obiettivo di 10.000 €.

Possiamo dire che alla community del disegnatore è piaciuta l’idea, il progetto si è concluso con successo raccogliendo 24.302 € più del doppio! Attraverso 432 sostenitori.

Abbiamo fatto qualche domanda a Marco per conoscerlo meglio, capire qual’è il suo pensiero sul crowdfunding e sapere cosa c’è dietro una campagna di successo.

• Quanti anni hai?
Ho 35 anni.

• Come è nata la tua passione per il disegno?
La mia passione è nata durante l’infanzia, ho sempre disegnato pur non avendo gli studi classici, Ho frequentato un I.t.i.s.
Ho la fortuna di aver avuto successo come artista tramite internet.

• Raccontaci di “Mirta and her paw some friend”?
Allora è un progetto un po’ strano, se avessi chiesto al mio seguito di finanziare un scheck book oppure un mio catalogo, penso che la campagna sarebbe andata in maniera diversa. Ho chiesto di finanziare qualcosa al buio di molto diverso dai miei lavori anche se sempre inerente al disegno. Cioè nessuno sa’ bene cosa sia. C’è anche il rischio che quando la storia uscirà non piaccia a chi l’ha finanziata.

• Abbiamo notato che sei molto seguito sui social hai circa 200.000 fan, consiglia ai nostri lettori il percorso per creare una community attiva come la tua.
Bisogna lavorare sodo, io qualitativamente come disegnatore non mi reputo meglio di altri, ma ci lavoro ogni santo giorno e non credo che sia più una cosa tipica.  Le persone mi seguono perché cerco di fare un lavoro di qualità e la qualità la ottieni solamente quando ti ci butti come un treno

• Perché ti sei rivolto al crowdfunding per finanziare il tuo progetto?
È’ un momento storico in cui vedo il crowdfunding vicino al mio ambito, l’arte.
È un modo per tagliare l’intermezzo e la gente riesce ad essere partecipe. Se avessi pubblicato il libro con una casa editrice non avrei avuto la stessa attenzione. Le persone preferiscono sentirsi partecipi di qualcosa che nasce piuttosto che andare ad acquistare qualcosa.

• Quali sono i fattori principali per una campagna crowdfunding di successo?
Avere un buon seguito e soprattutto le persone che ti seguono si devono fidare di te. Ho sempre cercato di essere super professionale e quindi la gente che mi segue sa che si può fidare di me. Fiducia e professionalità.

• Perché hai scelto Kickstarter come piattaforma?
Onestamente era l’unica piattaforma che conoscevo, e poi in ogni caso la maggior parte dei miei fan sono all’estero.

• Cosa hai provato quando hai realizzato di esser riuscito a raccogliere circa due volte quello che avevi chiesto?
Beh tenendo conto che ho raggiunto l’obiettivo in circa un giorno e mezzo. Io essendo una persona molto ansiosa, nel momento in cui l’ho raggiunto mi è venuta l’angoscia di chiudere la campagna. In ogni caso una grandissima gioia.

• Ti rivolgerai ancora al crowdfunding in futuro?
Si, ho capito che i miei fan sono interessati a vedere su una piattaforma qualche mia creazione a qui sono abituati. Sicuramente in un futuro non molto lontano preparerò qualcosa e probabilmente valuterò anche altre piattaforme, ora che ne conosco l’esistenza.

• Che consiglio potresti dare a chi decide di finanziare il proprio progetto con il crowdfunding?
Di far vedere subito il prodotto, cosa che io non ho fatto e soprattutto di essere onesti.

• Qual’ è il tuo pensiero sul crowdfunding?
Ragazzi è una figata, anche se è un po’ ansiogeno.

Marco Mazzoni si è rivolto al crowdfunding per realizzare il suo libro illustrato e grazie anche alla forza della community ha chiuso la sua campagna con successo, gli facciamo i nostri complimenti e i nostri più sentiti auguri.

Cogliamo l’occasione per ringraziarlo nuovamente per la sua disponibilità e ti invitiamo a seguirlo per conoscere meglio lui e le sue fantastiche creazioni.   Marco Mazzoni

Speriamo che questo progetto ti abbia appassionato quanto ha appassionato noi, a presto!

#falloconlafolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *